Gli anni '80

Nel 1982 nasce la collaborazione con il cantiere Baglietto, ed inizia una nuova fase della sua storia: nascono su progetto dell’architetto Zuccon due motovedette di 23 e 16 metri (1985 e 1986), un open di 21 metri nel 1986 e lo stesso anno il Baglietto 46 m Al Fahedi.
Nel 1983 è anche l’inizio della collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per la sede Italiana (ESRIN) situata nel comprensorio di ricerca del comune di Frascati, per la quale sono stati elaborati studi e realizzati progetti alla dimensione architettonica, alla dimensione urbanistica e alla dimensione dello spazio di lavoro. La collaborazione non ha conosciuto momenti di sosta e nel corso degli ultimi venticinque anni ha visto la realizzazione di progetti complessi e di differenti specificazioni funzionali e dimensionali.
Nel 1984, per consolidare la struttura e meglio organizzare le commesse viene fondata la Zuccon International Project srl.
Intanto lo studio amplia il proprio raggio d’azione anche al settore automotive. Nel triennio 1987-1990 realizza una serie di progetti nel settore degli autobus urbani, interurbani e granturismo per conto della Carrozzeria Portesi di Brescia. Lo studio si occupa della progettazione della carrozzeria esterna e dello spazio interno e realizza una serie di modelli attualmente in circolazione, che sono stati presentati al Salone Internazionale dell’Autobus di Torino e Francoforte. Tra i progetti realizzati si segnalano la gamma Albatros P800 da 8.7, 9.7, 10.5 e 12 metri e un Turismo 12 METRI.

CREDITS Copyright © 2010 Zuccon International Project - P.IVA 01600471005 - C.F. 06713150586 - REA N. 538344 - Capitale Sociale € 10.400,00